Curriculum di IRENE DI RUSCIO

ha svolto e svolge attività professionali per Musei, Soprintendenze, Fondazioni bancarie, Curie Arcivescovili, Enti Locali e Università

 

Storica dell’arte specialista e project manager museale, svolge attività di progettazione, consulenza e servizi tecnico scientifici nel campo della tutela e valorizzazione dei beni culturali e dei musei dal 1995 ed è docente a contratto presso l'Università degli Studi G. D'Annunzio di Chieti dal 2009.

Ha svolto una intensa attività progettuale e gestionale finalizzata alla valorizzazione di musei locali di interesse regionale. Il suo management si è caratterizzato per scelte che prediligono un'ottica partecipativa, che mira al coinvolgimento del pubblico residente alla vita del museo e che utilizza lo strumento dell'educazione come leva di valorizzazione del museo e del territorio.

 

Formazione

Si è laureata nel 1991 in Lettere con indirizzo storico-artistico all’Università “G. D’Annunzio” di Chieti con 110 su 110 e lode.

Nel 1994 si è specializzata col massimo dei voti in Storia dell’Arte e delle Arti Minori presso la Scuola di Specializzazione post-laurea triennale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Si è in seguito perfezionata in Allestimenti museali presso l’Università Normale di Pisa (2000) e in Economia e management dei musei e servizi culturali presso l’Università degli Studi di Ferrara (2004).

Si aggiorna costantemente, proseguendo la propria formazione parallelamente al lavoro.

È anche in possesso dell’abilitazione all’insegnamento della storia dell’arte nei licei e negli istituti superiori (A061) conseguita mediante concorso a cattedre (Roma, 2001).

 

Attività

Dal 1994 ha svolto ricerche circa la didattica nei musei e a partire dal 1995 ha partecipato a campagne di catalogazione scientifica per diversi enti e istituzioni (ICCD, Soprintendenze, Fondazioni Bancarie, Curie Arcivescovili, Regioni), secondo diverse normative e con differenti sistemi informativi, prima da dipendente poi da libero professionista, negli ultimi anni con funzioni di coordinamento di gruppi di lavoro e di revisione scientifica del lavoro di terzi.

Dal 1997 svolge attività di project management finalizzata alla valorizzazione di musei di enti locali. Nel 1997/99 è stata Assistente del Direttore Scientifico e Vice Direttore del Museo Michetti (MuMi) di Francavilla al mare (CH), dove si è occupata principalmente dell’allestimento e cura delle esposizioni temporanee e dell’organizzazione dei progetti, nonchè del coordinamento di team di lavoro.

Dal 2000 svolge attività autonoma e si dedica alla progettazione e realizzazione di interventi integrati di valorizzazione ed educazione museali come strumenti di sviluppo locale, sottoposti agli enti proprietari o a privati per il finanziamento e l'attivazione. In particolare, si è occupata del rilancio di strutture museali assai scarsamente note e frequentate in Abruzzo, coprendo ogni attività dall'ideazione del progetto alla definizione di contenuti e strategie, dal fundraising agli aspetti di fornitura del servizio al pubblico, realizzazione di iniziative ed eventi, comunicazione esterna, organizzazione di tutti i servizi di back -office e front-office, coordinamento delle attività di team di lavoro.

L’esperienza condotta nei musei e sul territorio le ha consentito l’elaborazione di una
metodologia educativa innovativa pubblicata per la prima volta nel 2006 in “Per una didattica innovativa dell’arte” e più recentemente nella monografia "La progettazione innovativa nell’educazione museale", bilingue italiano - sloveno, trad. Verto Group Perugia, Ed. Tiburtini s.r.l., Roma, 2013. Diversi sono anche gli articoli usciti su riviste d’arte regionali e nazionali circa i progetti realizzati.

Ha lavorato per la Provincia di Ferrara nell'ambito del progetto europeo "Openmuseums. Musei sloveni e italiani in rete: valorizzazione ed innovazione tecnologica nei musei delle città d’arte dell’Alto Adriatico", occupandosi di tracciare le linee guida per una progettazione educativa utile ad innovare gli approcci e a garantire un apprendimento efficace ed allettante, anche tramite l'uso delle nuove tecnologie, al fine di una migliore valorizzazione dei musei della rete Openmusems.

Negli ultimi anni ha prestato consulenze ed è intervenuta in convegni presso musei di tutta di Italia (Mar di Ravenna, Musei provinciali di Gorizia, Castello Estense di Ferrara, Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, Casa Museo di Giacomo Matteotti a Fratta Polesine - RO) ed è nel Comitato direttivo di Gestione del Museo Civico di Isernia.

Dall'Anno Accademico 2009/10 è docente a contratto dell'Università G. D'Annunzio di Chieti, presso la cui Facoltà di Lettere insegna "Didattica innovativa dell'arte e dei musei" (Corsi di Laurea triennale in Lettere, triennale in Operatore dei Beni Culturali e specialistica in Beni Archeologici e storico artistici) e tiene seminari di Museologia (in questo sito vedi Università per attività da A.A. 2013/14, per attività precedente negli articoli in home o con 'ricerca');

Sul fronte della valorizzazione del territorio, in Abruzzo ha all’attivo numerosi progetti di educazione al patrimonio artistico diffuso, spesso a carattere innovativo, tra i quali: “I gioielli tradizionali abruzzesi” (1999/2000), “La ceramica artistica in Abruzzo. Laboratori e itinerari didattici” (2000/01), “Apriamo gli occhi sulla nostra città. Sei e Settecento a Chieti”(2001/02); “Giochiamo la città. Percorsi didattici nel patrimonio artistico di Chieti” (2005/07); “I musei?! … te li porto a scuola! e “Ti accompagno al MUSEO e te lo faccio VIVERE!” (2007/10); “Abbazie in gioco! e “Mille argomenti e un’abbazia. Santa Maria Arabona a Manoppello (PE)” (2007/09).

Ha partecipato ad iniziative a carattere nazionale sulla didattica museale e dell’arte come “Arte in gioco” (Arcore - Milano, 2004 e 2005) ed è stata relatrice in convegni sull’educazione al patrimonio artistico, la valorizzazione dei musei locali e le professioni museali, oltre che su tematiche di ricerca storico artistica (in particolare Nicola da Guardiagrele e l’oreficeria sacra quattrocentesca tra Abruzzo e Marche, argomenti sui quali ha pubblicato in riviste specialistiche e cataloghi scientifici).

Vai a: Convegni e seminari, Pubblicazioni

 

Sul fronte dei servizi più strettamente tecnico scientifici vanno segnalati:

Tutte le attività catalografiche sono consultabili in questo sito alla sezione 'Consulenze e servizi tecnico-scientifici' in 'Catalogazione scientifica'.

 

Per gli allestimenti va citata la progettazione e realizzazione del riallestimento della

 

Oltre alle docenze universitarie si occupa di formazione professionale:

 

Membership di settore: 

 

Vedi anche attività in corso